Quali sono i migliori indicatori tecnici Forex

Tutte le piattaforme di trading hanno una varietà di strumenti e indicatori forniti a trader e analisti tecnici. Ci sono letteralmente migliaia di indicatori tecnici Forex disponibili per l'uso su piattaforme di trading (Mt4, Mt5, tradingview) e molti altri che possono essere scaricati da Internet.

Coloro che sono nuovi al trading Forex sono molto entusiasti quando vedono le centinaia di indicatori tecnici che possono essere utilizzati per eseguire analisi tecniche.

 

La consapevolezza dei numerosi strumenti e indicatori di trading che possono essere utilizzati per l'analisi dei grafici è molto eccitante per i principianti e per i trader principianti. La loro confusione spesso deriva dalla mancanza di conoscenza e comprensione di quale indicatore sia più adatto al loro stile di trading, strategia, condizioni di mercato e persino come utilizzare l'indicatore in modo efficiente e redditizio.

 

Ognuno ha un tratto di personalità diverso che si traduce in diversi stili di trading, allo stesso modo, ognuno ha una preferenza per indicatori diversi. Alcuni preferiscono indicatori che misurano i movimenti storici dei prezzi, altri preferiscono lo slancio e altri ancora, il volume degli scambi. Spesso, questi diversi tipi di indicatori vengono utilizzati in combinazione l'uno con l'altro per produrre risultati diversi.

 

Cosa sono gli indicatori tecnici?

Gli indicatori tecnici sono interpretazioni di grafici (di solito sotto forma di linee di pendenza) che sono derivate da varie formule matematiche utilizzando i punti dati e le cifre del movimento dei prezzi.

 

I dati e le cifre del movimento dei prezzi includono quanto segue:

  • Il prezzo di apertura
  • L'alto
  • Il basso
  • Il prezzo di chiusura
  • Volume

 

Le derivazioni matematiche di diversi indicatori leggono significati diversi per il movimento dei prezzi, visualizzando così diversi tipi di segnali commerciali disegnati sul movimento dei prezzi o in una finestra separata (sopra o sotto il grafico dei prezzi).

La maggior parte degli indicatori tecnici è stata sviluppata molto prima di Internet e in realtà è stata progettata per i mercati azionari e delle materie prime.

Oggi, chiunque abbia capacità di programmazione può sviluppare il proprio indicatore tecnico semplicemente scrivendo alcune righe di codice, utilizzando così tante informazioni che comprende e può ricavare dal mercato.

 

Visualizzazione degli indicatori sul grafico forex

Gli indicatori tecnici sono progettati per essere entrambi;

  1. Indicatori di sovrapposizione: questi sono indicatori che vengono tracciati e tracciati sul movimento dei prezzi. Gli esempi includono medie mobili, bande di Bollinger, Fibonacci e molti altri.
  2. Oscillatori: sono indicatori tracciati e visualizzati in una finestra separata, solitamente al di sotto o al di sopra del movimento dei prezzi. Gli esempi includono l'oscillatore stocastico, MACD o RSI.

 

Categoria di indicatori

Gli indicatori tecnici possono essere classificati in quattro diverse categorie in base alle variabili di movimento dei prezzi che misurano che possono essere: trend, momentum, volatilità o volume.

Alcuni indicatori possono avere caratteristiche simili a più di un gruppo. Uno di questi indicatori è l'RSI (Relative Strength Index) che funge da indicatore di volatilità o momentum. Alcuni analisti utilizzano anche l'indicatore MACD (Moving Average Convergence Divergence) per determinare la direzione e la forza di una tendenza.

 

Esploreremo ogni categoria di indicatori in modo più dettagliato citando alcuni esempi.

 

  1. Indicatori di tendenza

Molti trader esperti concordano sul fatto che il trading in linea con la tendenza offre le migliori possibilità di operazioni redditizie. In termini logici, avrai maggiori probabilità di trarre profitto facendo trading insieme a una tendenza esistente piuttosto che contro di essa.

Tuttavia, anche le strategie in controtendenza sono efficaci, ma solo in circostanze specifiche. Pertanto, identificare una tendenza e fare trading in quella direzione aumenta le tue probabilità di risultati redditizi.

 

 A. Convergenza e divergenza media mobile (MACD)

L'indicatore MACD è progettato per rivelare i cambiamenti nella forza, nello slancio e nella direzione di una tendenza.

L'indicatore è rappresentato da quanto segue

  1. La linea MACD - è la differenza derivata da due medie mobili esponenziali (predefinita EMA a 12 e 26 periodi).
  2. Un EMA a 9 periodi della linea MACD - è noto come linea del segnale e viene utilizzato per generare segnali di acquisto e vendita.
  3. L'istogramma - che traccia la distanza tra la linea MACD e la linea del segnale

 

Nella maggior parte delle piattaforme MetaTrader, il MACD viene visualizzato come un istogramma e utilizza la media mobile semplice (SMA) a 9 periodi come linea del segnale, come mostrato nel grafico seguente

 

Viene spesso utilizzato per identificare le divergenze. Questo è quando la direzione del movimento del prezzo non è supportata dalla direzione dell'istogramma che può portare a una possibile inversione.

 

 B. Indice di movimento direzionale medio (ADX)

L'indicatore ADX è un indicatore tecnico Forex in ritardo che combina due indicatori direzionali "+DI e -DI" per indicare la forza di una tendenza.

Questi indicatori direzionali stimano la relazione tra i massimi e minimi del giorno corrente e il prezzo di chiusura del giorno precedente.

In confronto, il +DI misura la forza dei rialzisti del giorno corrente, contro quella di ieri, allo stesso modo il -DI misura la forza dei rialzisti del giorno precedente. Utilizzando l'ADX, possiamo vedere quale lato (rialzista o ribassista) è più forte oggi rispetto a ieri

 

L'indicatore è rappresentato da tre linee;

  1. Lo stesso ADX (linea verde continua),
  2. Il +DI (linea blu tratteggiata)
  3. Il -DI (linea rossa tratteggiata),

 

 

Sono tutti misurati su una scala da 0 a 100. La linea ADX inferiore a 20 suggerisce che il trend (rialzista o ribassista) è debole. Su una scala di 40, significa che è in corso una tendenza e sopra 50 indica una tendenza forte.

 

  1. Indicatori di momentum

Gli indicatori di quantità di moto, noti anche come oscillatori, possono aiutarti a individuare le condizioni di ipercomprato e ipervenduto.

Illustrano la velocità e l'entità dei movimenti dei prezzi. Insieme agli indicatori di tendenza, possono aiutare a identificare l'inizio e il culmine di una tendenza.

 

A. Indice di forza relativa (RSI)

L'RSI aiuta a misurare lo slancio e la forza del trend tracciando i massimi recenti dei prezzi rispetto ai minimi recenti e mostrando la forza relativa del movimento dei prezzi su una scala da 0 a 100. Rivelando così le condizioni di ipercomprato e ipervenduto nei movimenti dei prezzi.

 

 

Nel caso in cui l'RSI superi 70, il movimento dei prezzi potrebbe iniziare a diminuire, poiché è considerato ipercomprato. Al contrario, al di sotto del livello di 30 RSI, il movimento dei prezzi potrebbe iniziare a salire perché il mercato è considerato ipervenduto.

Queste ipotesi non sono garantite al 100%; pertanto, i trader potrebbero dover attendere ulteriori conferme da altri indicatori o schemi grafici prima di aprire un ordine di mercato.

 

B. Stochastic Oscillatore

L'oscillatore stocastico è un indicatore che misura l'attuale movimento del prezzo rispetto a una fascia di prezzo per un certo periodo di tempo. Fondamentalmente, lo stocastico tiene traccia degli alti e bassi del movimento dei prezzi.

Quando il prezzo si sposta a un estremo rialzista, lo stocastico si avvicina al livello 100 e quando il prezzo si sposta a un estremo ribassista, lo stocastico si avvicina al livello zero.

 

 

Quando lo stocastico supera gli 80 livelli, è considerato ipercomprato e al di sotto dei 20 livelli, è considerato ipervenduto.

 

  1. Volatilità

La volatilità è un modo per quantificare la variabilità dei prezzi misurando il tasso di variazione nella direzione del movimento dei prezzi e confrontandoli con i valori storici.

Per comprendere meglio il caos che appare sui grafici forex, è utile utilizzare gli indicatori di volatilità popolari.

 

A. Media gamma reale (ATR)

L'indicatore Average True Range misura la volatilità del mercato tenendo conto del massimo e del minimo attuali e del prezzo di chiusura della sessione precedente. Il "vero intervallo" viene quindi definito come il più grande di uno dei seguenti:

 

  • La differenza tra la corrente alta e la corrente bassa, o
  • La differenza tra la chiusura precedente e il massimo attuale, o
  • La differenza tra la chiusura precedente e il minimo attuale.

 

L'ATR viene quindi visualizzato come media mobile, con un valore predefinito di 14 periodi. La volatilità e l'ATR del mercato forex sono direttamente proporzionali, ovvero una maggiore volatilità implica un ATR maggiore e viceversa.

 

 

L'ATR, sebbene di uso limitato, è molto utile per prevedere l'entità dell'espansione dei prezzi e per prendere decisioni di trading a lungo termine.

 

B. Bande di Bollinger

Un altro indicatore di volatilità altamente efficace è sotto forma di una banda composta da tre linee. 

Una SMA (con un valore predefinito di 20) è racchiusa da due linee aggiuntive:

  • La banda inferiore = SMA meno due deviazioni standard
  • La banda superiore = SMA più due deviazioni standard

Il risultato è un confine di supporto e resistenza sciatto e dinamico che si allarga e si contrae attorno al movimento dei prezzi. I valori di default della fascia possono essere regolati in base alle preferenze del trader.

 

 

Quando il movimento del prezzo è vicino alla linea superiore della fascia, il mercato è considerato ipercomprato e quando il movimento del prezzo è sulla linea inferiore della fascia, il mercato è considerato ipervenduto.

 

  1. Indicatori di volume

Gli indicatori di volume mostrano il volume degli scambi dietro un movimento di prezzo. Se c'è un enorme ordine unilaterale (acquisto o vendita) su un determinato strumento finanziario, ci deve essere una forza trainante importante o un comunicato stampa dietro un tale volume di ordini di mercato.

A differenza di azioni, materie prime o persino futures Forex, il mercato forex è negoziato over-the-counter (OTC), il che significa che non esiste un unico luogo di compensazione, quindi il calcolo dei volumi è del tutto impossibile.

Vale a dire che il volume disponibile sulla piattaforma del broker forex al dettaglio non riporta il volume totale in tutto il mondo, tuttavia, molti trader fanno ancora buon uso degli indicatori di volume.

 

A. Il volume in saldo (OBV)

L'indicatore OBV viene utilizzato per misurare l'aumento o la diminuzione del flusso di volume di un'attività finanziaria rispetto al suo movimento di prezzo. Basandosi sull'idea che il volume precede il prezzo, il volume può quindi essere utilizzato come conferma dell'entità dei movimenti dei prezzi.

 

Come viene calcolato l'OBV?

Rispetto al giorno precedente, quando c'è un aumento del volume giornaliero, all'OBV viene assegnato un numero positivo. Allo stesso modo, un calo del volume degli scambi rispetto al volume del giorno precedente fa sì che all'OBV venga assegnato un valore negativo.

 

 

L'indicatore OBV si muove in base al movimento dei prezzi, ma se c'è una divergenza tra il movimento dei prezzi e l'OBV, indicherebbe una debolezza del movimento dei prezzi.

 

Sommario

Qui, abbiamo esaminato i migliori indicatori impiegati dalla maggior parte degli analisti tecnici. È meglio utilizzare una suite di strumenti tecnici e indicatori in combinazione con altre tecniche come l'analisi fondamentale per migliorare la tua comprensione del movimento dei prezzi e migliorare la qualità delle tue configurazioni commerciali che possono anche essere incorporate nei sistemi di trading automatizzati.

 

Fare clic sul pulsante in basso per scaricare la nostra guida "Quali sono i migliori indicatori tecnici Forex" in PDF

Il marchio FXCC è un marchio internazionale registrato e regolamentato in varie giurisdizioni e si impegna a offrirti la migliore esperienza di trading possibile.

ESCLUSIONE DI RESPONSABILITÀ : Tutti i servizi e prodotti accessibili attraverso il sito www.fxcc.com sono forniti da Central Clearing Ltd una società registrata nell'isola di Mwali con il numero di società HA00424753.

LEGALE:
Central Clearing Ltd (KM) è autorizzata e regolamentata dalla Mwali International Services Authorities (MISA) ai sensi della licenza International Brokerage and Clearing House n. BFX2024085. La sede legale della Società è Bonovo Road – Fomboni, Isola di Mohéli – Unione Comore.
Central Clearing Ltd (KN) è registrata a Nevis con la società n. C 55272. Indirizzo registrato: Suite 7, Henville Building, Main Street, Charlestown, Nevis.
Central Clearing Ltd (VC) è registrata in conformità con le leggi di Saint Vincent e Grenadine con il numero di registrazione 2726 LLC 2022.
FX Central Clearing Ltd (www.fxcc.com/eu) una società regolarmente registrata a Cipro con numero di registrazione HE258741 e regolamentata dalla CySEC con numero di licenza 121/10.

AVVERTENZA DEI RISCHI: Il trading nel Forex e nei Contratti per differenza (CFD), che sono prodotti con leva finanziaria, è altamente speculativo e comporta un rischio sostanziale di perdita. È possibile perdere tutto il capitale iniziale investito. Pertanto, Forex e CFD potrebbero non essere adatti a tutti gli investitori. Investi solo con i soldi che puoi permetterti di perdere. Quindi assicurati di aver compreso appieno il rischi coinvolti. Chiedi consiglio indipendente se necessario.

REGIONI RISERVATE: Central Clearing Ltd non fornisce servizi ai residenti dei paesi SEE, degli Stati Uniti e di alcuni altri paesi. I nostri servizi non sono destinati alla distribuzione o all'utilizzo da parte di soggetti in paesi o giurisdizioni in cui tale distribuzione o utilizzo sarebbe contrario alle leggi o ai regolamenti locali.

Copyright © 2024 FXCC. Tutti i diritti riservati.